Urs Lüthi

Biographia
nato 10.9.1947 in Lucerna
vive in Monaco di Baviera e a Kassel
da 1994 Professore all'Accademia di belle arti dell'Università di Kassel
Esposizioni

Critica
Professore all'Accademia di belle arti dell'Università di Kassel, l'artista Urs Lüthi è noto al pubblico internazionale grazie innumerevoli mostre singole in musei d'arte, spazi d'arte contemporanea e gallerie sia in Svizzera che all'estero. La sua attività artistica è documentata da numerosi cataloghi e monografie. Nelle sue opere Urs Lüthi interroga la nostalgia e narra di un mondo ideale fatto di realizzazione, desiderio e raggiungimento della felicità, libertà, bellezza, amore, successo e sicurezza. Nella sua opera è difficile separare l'arte dalla vita stessa. In questo modo Urs Lüthi dirige lo sguardo del pubblico verso l'autocoscienza.

«Placebos & Surrogates»

Sculture ( Detail) 1998/99 Therapies for Venezia,
Sexmachine, 1998
Selfportrait, 1972 Portrait-Study of a Complete Man, 1993
       
Frisbee-Scultpure, 1999 Therapies for Venezia
Happiness, 2001
Trademarks for Venezia,
Not the only...., 1970/2001
Sculpture (Detail) 1998/99

Photos: Renate Neder / Urs Lüthi

Opere esposte nella biennale
Il motto dell'esposizione di Urs Lüthi alla Biennale – ART FOR A BETTER LIFE – si staglia con caratteri ben composti sopra una parete monocroma che mette in risalto la parete frontale del padiglione espositivo centrale nel suo color turchese profondo. Questo stesso turchese si ritrova nella composizione della installazione-video Run for your Life posta nel piccolo spazio espositivo retrostante, come pure anche all'entrata, dove questa tonalità costituisce perfetto sfondo alla scultura di Lüthi che rappresenta l'unione di cuore e mente [Portrait-Study of a Complete Man]. Le pareti dipinte di turchese accompagnano il visitatore come una sorta di motivo sotteso all'esposizione, creando un'ambientazione sentimentale unitaria che riassume le singole opere in una sola grazie all'intenso effetto del colore, che evoca desiderio e nostalgia e che le colloca in un'atmosfera emotiva ininterrotta.


© Ufficio federale della cultura - www.bak.admin.ch